Siamo tutti diversi

 

 

                                                                           Siamo tutti diversi

 

Teresa Forcades si racconta e, mentre la sua biografia si dipana, emergono in modo dirompente i temi della sua riflessione: dall’originale interpretazione teologica del concetto Queer e dalla radicale differenza di ciascun essere umano al pensiero femminista, dalla mercificazione del corpo all’omosessualità.

Uno sguardo acuto sul percorso che ogni essere umano compie nel diventare adulto e trovare la propria unica e irriducibile identità. 

“Il dismorfismo, o differenza sessuale, come punto di partenza della soggettivazione, è transculturale, vale a dire che la componente culturale è sempre presente, pur non essendo l’unica. Tuttavia, l’errore della società patriarcale e del femminismo della differenza è pensare che quell’ origine debba rimanere costante nel corso dell’intera vita adulta. Per me, invece, la cosa più affascinante è concepire l’essere umano con una necessità di rotture, un taglio”.

E poi ancora: unioni civili, utero in affitto, medicalizzazione della società, fede e vangeli, cattolicesimo e ruolo della donna nella Chiesa, amore e libertà, clericalismo e patriarcato, religione, psicoanalisi e lotta politica.

 

 

Un libro che si può solo studiare e ristudiare. Un testo, ne sono certo, sarà di riferimento nella nostra attuale fase di confusione.

 

Teresa Forcades- Siamo tutti diversi! Per una teologia queer- Castelvecchi editore 2016.

 

103 thoughts on “      Siamo tutti diversi”

  1. Pingback: Google

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *